Calma dopo la tempesta 

Sole. Calma e pace. Qualche grado, non molti, ma sufficienti a rilassarsi al sole guardando l’orizzonte. Gli ormeggi cantano la loro nenia ritmata e ripetitiva, ma ciascuno la sua, come un’orchestra con tantissimi musicisti ma senza uno spartito decente da seguire. L’aria che aveva violentato tutto e tutti fino a ieri, ora soffia leggera in punta di piedi. A tratti tutto pare riprendere vigore, mosso da improvvisa e rinnovata energia, per poi poco dopo di nuovo calmarsi. Il sole è tiepido, e riesce a farsi strada nel freddo di questa giornata invernale. Grazie. Per tutti i pensieri che liberi in me.


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s